Dirigibile

I modelli di Dirigibile

Esistono tre diversi tipi di aeronavi: i flosci, i rigidi e i semirigidi.

Flosci: sono costituiti da un involucro contenente il gas senza nessuna intelaiatura interna. L'involucro, quindi, mantiene la sua forma solo grazie alla pressione interna del gas, come nei palloncini o nelle mongolfiere. Questi dirigibili vengono detti anche Blimp o "non rigidi" e non possono raggiungere dimensioni maggiori di 50.000 metri cubi.

Semirigidi: Si differenziano dai flosci per un'intelaiatura nella parte bassa dell'involucro che regge la gondola e i motori. Questo tipo di dirigibili è stato largamente usato in Italia soprattutto per le spedizioni al Polo come quella del generale Nobile con il suo dirigibile Norge.

Il Dirigibile semirigido N1 Norge in viaggio verso il Polo Nord comandato dal Generale Umberto NobileRigidi: Questi dirigibili sono costituiti da una complessa intelaiatura rigida che va da prua a poppa e sulla quale viene steso l'involucro. Questa tipologia permette dimensioni molto maggiori (oltre 200.000 metri cubi), alte velocità (150 km/h) e una maggior libertà nella distribuzione del carico e nel posizionamento dei motori. Il gas è contenuto all'interno di numerose celle indipendenti all'interno della struttura.

Vediamo ora nel dettaglio le tre tipologie:

I Dirigibili flosci

Alcuni dirigibili Goodyear, un esempio di dirigibili flosci o non rigidiI primi dirigibili mai costruiti furono di questo tipo. La relativa semplicità di realizzazione e la loro economicità, hanno reso i dirigibili flosci o blimp un'ottima scelta per velivoli pubblicitari. Uno dei più famosi dirigibili moderni, quello della Goodyear, è infatti un dirigibile floscio. Esistono, inoltre, piccoli dirigibili radiocomandati (dirigibili RC) che appartengono a questa categoria: vi sono piccoli dirigibili costruiti a scopo modellistico che possono arrivare a 2 metri di lunghezza. I dirigibili radiocomandati possono essere usati anche a scopo pubblicitario; ne esistono anche da 10 metri di lunghezza ed il loro costo si aggira sui 3000 dollari: sono un ottimo acquisto per fare pubblicità durante grandi eventi pubblici, come eventi sportivi e fiere.

Una variante dei dirigibili flosci è costituita dai dirigibili ad aria calda. Questi utilizzano lo stesso principio della mongolfiera per il sostentamento e, dato che non necessitano del costoso elio per essere gonfiati, sono molto economici e possono costituire un mezzo sportivo per facoltosi appassionati.

I Dirigibili rigidi

Il dirigibile Zeppelin Hindenburg, un esempio di dirigibile rigidoI dirigibili rigidi hanno trasformato il modo in cui il mondo vedeva le aeronavi. Gli innumerevoli vantaggi che tale struttura portava con se, hanno fatto in modo che questi giganti dell'aria venissero notati dall'industria bellica e da quella dei trasporti. La maggior libertà di posizionamento del carico consente l'utilizzo del mezzo per trasportare merci, passeggeri o grandi quantità di bombe.

I più famosi dirigibili rigidi nella storia furono gli Zeppelin, usati come transatlantici e come bombardieri nella prima guerra mondiale. L'introduzione di aerei da caccia sempre più efficaci segnò la fine dell'utilizzo dei dirigibili come bombardieri; le aeronavi videro il loro ruolo confinato alle missioni di ricognizione.